Al Lido di Venezia un progetto da 132 mln di euro con Th, Cdp e Club Med

«Da quando Cdp è entrata due anni fa nella nostra compagine azionaria, siamo passati da un fatturato di circa 38 milioni di euro a quasi 100 milioni, che è l’obiettivo di quest’anno. Per il 2023 puntiamo direttamente a quota 150 milioni». Così si è espresso il presidente di Th Resorts, Graziano Debellini, in occasione della presentazione ufficiale del progetto di riqualificazione dell’ex Ospedale a mare al Lido di venezia. 
Un’iniziativa che prevede la trasformazione dello storico complesso della Laguna in un albergo gestito dalla stessa Th Resorts e in un resort 5 tridenti Club Med, per un totale di 525 camere (200 il primo; 325 il secondo). L’investimento complessivo è di 132 milioni di euro, di cui 9 milioni di oneri urbanistici, completamente sostenuto dal Gruppo Cdp.
Lo stesso complesso comprenderà anche la realizzazione della prima hospitality school ispirata ai modelli svizzeri in stile Glion o Les Roches, nonché all’americana Cornell. Un progetto realizzato ancora da Cdp  e Th Resorts, che metterà a disposizione le proprie strutture per i momenti di learning-on-the-job, insieme all’università Iulm di Milano.  Il tutto, ha concluso ancora Debellini, si spera che possa essere pienamente operativo entro due o tre anni.