Alta Via dell‘Ortles: a piedi fra le valli prima che scenda la neve

La mappa del percorso
La nuova Alta Via dell’Ortles si snoda nel territorio del Parco Nazionale dello Stelvio, dallaVal Venosta in Alto Adige fino alla Valtellina in Lombardia. E’ una “passeggiata” montana che propone un dislivello complessivo di 8.126 m, in un itinerario circolare che circonda il Gruppo Ortles e, con i suoi tratti a oltre 3.000m di altitudine,.Per questo è considerato uno dei percorsi d’alta quota più impegnativi di tutta la regione alpina.
L’Ortles
L’Alta Via dell’Ortles si snoda per 120 km ed è divisa in sette tappe giornaliere, da sei a otto ore, ma possono anche essere percorse come escursioni di un giorno, ideali per scoprire le ricche fauna e flora del Parco nazionale dello Stelvio.Il percorso d’alta quoto è riservato ad escursionisti allenati e siccome una tappa comprende un tratto di terreno ghiacciato, è consigliabile l’accompagnamento da parte di una guida alpina.L’intera Alta Via dell’Ortles è ben segnalata e contrassegnata da un logo ben riconoscibile. Le malghe e i rifugi identificati lungo questo percorso offrono agli escursionisti vitto e alloggio.Le tappe vanno Dal Passo dello Stelvio a Stelvio; da Stelvio al Rifugio Serristori; dal Rifugio Serristori al Rifugio Nino Corsi; dal Rifugio Nino Corsi al Rifugio Pizzini; dal Rifugio Pizzini a Sant’Antonio; da Sant’Antonio al Lago di Cancano; dal Lago di Cancano al Passo dello Stelvio.