Bressanone: un video promozionale per mostrare il bello della città vescovile

Il frame introduttivo del video
Ci tengono a Bressanone a mostrare quanto sia bella e vivibile la piccola città ai piedi della Plose. E per questo hanno lavorato molto attorno al nuovo video promozionale “Insieme siamo Bressanone”, disponibile online.«In due minuti e mezzo pensiamo di aver dato allo spettatore una visione d’insieme impressionante della città e della grande vicinanza delle persone che vi abitano – spiega Erica Kircheis, respnsabile stampa di Bressanone Turismo – Qui si incontrano l’Isarco e il Rienza, Qui tutto è costantemente in movimento e le persone possono contare l’una sull’altra. I nostri valori vano dall’inclusione, allo sport, dai circoli e associazioni, alla cultura, dall’architettura al divertimento. Con questo clip di poco più di 2. 30 minuti vorremmo offrire anche uno sguardo alle imprese industriali e artigianali innovative del sud della città, mostrando come anche lì si svolgono attività lavorative e artigianali di altissimo livello». 
Erica Kircheis
Le immagini del video sono ambientate in un’inquadratura speciale da una straordinaria sceneggiatura: il video è basato sulla storia di un contadino a cui un escursionista chiede la via per Bressanone. Durante la descrizione del percorso, si perde in mille e più passioni all’intorno.Il cortometraggio, di certo inusuale, commissionato dal Comune di Bressanone in collaborazione con Bressanone Turismo e cinque imprese dell’area al regista David Pichler, ha vinto 5 premi al concorso cinematografico internazionale Accolade Global Film Competition: Award of Excellence Special Mention, Award of Excellence Director, Award of Excellence Script/Writer, Award of Excellence Cinematographer, Award of Excellence Editor.
Il concorso cinematografico Accolade Global Film Competition è unico nel settore cinematografico. Attira sia compagnie di alto livello che nuovi registi di talento. Non si tratta di un festival cinematografico tradizionale, ma di un concorso a premi internazionale in cui i cineasti di tutto il mondo possono presentare i loro film. Scopre e onora i risultati ottenuti dai registi che producono cortometraggi e nuovi media di alta qualità.
«Un ringraziamento speciale va ad Alupress, Barth, Duka, Durst e Frener & Reifer – conclude Kircheis – che hanno sostenuto il film anche finanziariamente.