Il rebranding Turisanda ingloba Hotelplan come linea di prodotto

Capitalizzare al meglio gli investimenti in termini di sviluppo e comunicazione. E’ la ratio alla base dell’importante operazione di rebranding di uno dei più celebri marchi italiani, che diventa Turisanda Viaggi Inconfondibili dal 1924, ma che soprattutto ingloba al proprio interno il brand Hotelplan come linea di prodotto. Lo hanno annunciato questa sera i vertici di Eden Viaggi: l’operazione è frutto di un processo di revisione del posizionamento e dell’audience potenziale dei brand dell’operatore pesarese oggi parte del gruppo Alpitour.
In tale contesto, una ricerca commissionata a Ipsos ha rivelato dati per certi versi sorprendenti: su tutti il fatto che il marchio Turisanda, grazie alla sua quasi secolare presenza sul mercato, goda tra il pubblico italiano di una maggiore notorietà rispetto a Hotelplan. E poi che i clienti di entrambi i marchi si sovrappongano per una quota piuttosto consistente: «In entrambi i casi, il 67% della domanda proviene infatti dal Nord-Ovest della Penisola – racconta il direttore marketing e comunicazione di Eden Viaggi, Tommaso Bertini -. Non solo: anche l’età media è la stessa, tra i 49 e i 55 anni, mentre circa un terzo dei clienti Hotelplan ha viaggiato anche con Turisanda».
L’iniziativa, aggiunge il direttore commerciale Eden Viaggi, Angelo Cartelli, «significa per noi poter concentrare maggiori energie commerciali, di marketing, sviluppo e soprattutto economiche su un unico brand, sostenendone la crescita in modo molto più concreto ed efficace, andando a distribuire un prodotto molto più visibile e più comunicato». Nulla però cambia a livello di offerta a catalogo, che andrà a ridistribuirsi sotto il brand Turisanda Viaggi Inconfondibili dal 1924 in due collezioni distinguibili grazie ad altrettanti colori: l’azzurro per le vacanze soggiorno mare e il rosso dedicato alle proposte orientate alla scoperta e alla conoscenza di paesi e territori. I cataloghi di quest’ultima linea esibiranno, in fondo alla copertina, il logo in piccolo di Hotelplan, a sottolineare la linea di prodotto dedicata.
Trasversali a entrambe le proposte, ricorda quindi lo unit business director Turisanda e Hotelplan, Luca Battifora, ci saranno ulteriori linee riservate alle offerte in esclusiva (gli Inconfondibili) e ai pacchetti esperienziali (Experience). Da segnalare inoltre le nuove partnership con una società specializzata in servizi di personal concierge per i top client e quella con l’agenzia fotografica Mondadori, per tour accompagnati da alcuni dei più noti professionisti della fotografia.
L’intera operazione, sostiene Giuliano Gaiba, non comporterà alcuna cambiamento a livello di organizzazione e staff: «Quando abbiamo acquisito a suo tempo Hotelplan e Turisanda – ci tiene a precisare l’a.d. e direttore generale di Eden Viaggi – lo abbiamo fatto certo per il valore dei marchi ma soprattutto per le competenze delle persone che ci lavoravano». Più articolato il discorso sul futuro del brand Hotelplan: al momento Eden Viaggi si trova al terzo anno di un contratto di concessione d’uso del marchio della durata di cinque anni più cinque, per cui l’operatore paga una royalty che lo stesso Gaiba ha definito decisamente «alla portata». Cosa accadrà però al termine dell’accordo non è ovviamente oggi dato sapere.