La protesta degli “agenti indipendenti”: il comitato spontaneo si amplia

Erminio Di CioccioTutto è partito dalla manifestazione di Roma, organizzata autonomamente, in maniera spontanea, da un altrettanto spontaneo comitato formato da tre adv: Erminio Di Cioccio, abruzzese, Stefania Caliciotti e Vanessa  Costantini di Roma.
«La cosa era iniziata per far sentire la nostra voce al ministero in quella manifestazione di inizio mese – spiega Di Cioccio – e devo dire che la coscienza professionale delle agenzie e dei partner, come NCC e guide ha fatto sì che le nostre fila si ingrossassero. Fondamentalmente quello che chiediamo è un po’ di equità per tutti, misure efficaci, almeno per non gravarci di obbligazioni che riteniamo inique, come ad esempio essere equiparati nella responsabilità ai to inadempienti, tanto per fare un esempio, oppure una serie di provvedimenti che tutelino il nostro lavoro che è sempre più a rischio, almeno con la stessa attenzione dedicata a dipendenti e assimilati».
Una piccola vis critica verso le associazioni di categoria.
«Non andiamo contro nessuno e nulla, posso affermare anche a nome delle colleghe – prosegue Di Cioccio – ma, se la protesta nasce spontanea al di fuori delle sigle associative che tutti conosciamo è perché queste non ci convincono totalmente, non riteniamo possano rappresentare il nostro tipo di petizione e abbiamo deciso di fare qualcosa in prima persona, non contro ma a fianco di esse. Forse è per questa tipicità di azione che abbiamo notato che non appena ci siamo affacciati con le nostre idee abbiamo raccolto molte adesioni ed oggi vi sono comitati spontanei attivissimi in Calabria, Lazio, Liguria, Abruzzo, Sicilia, Sardegna, Puglia e Basilicata, che cerchiamo di coordinare per dare un peso alla nostra voce che non ha sponsor o lobby alle spalle, ma semplicemente il desiderio di far udire un settore troppo spesso dimenticato. E non ultimo esprimiamo la necessità di essere coinvolti nelle decisioni che verranno prese e che ci riguarderanno».
Vi sono molte iniziative in ballo. Travel Quotidiano seguirà gli eventi per voi.

Massimo Terracina