La Slovenia si conferma tra le mete preferite dai turisti italiani

Dopo mesi di lockdown le frontiere sono ormai aperte e la Slovenia è tornata ad offrire ai turisti italiani relax, attività sportive e buon cibo nel cuore della natura. Nonostante i mesi di blocco forzato, e il periodo complicato per il turismo internazionale, la destinazione si conferma tra le preferite dagli italiani.
«Siamo davvero soddisfatti nell’osservare che, nonostante le difficoltà del momento, l’Italia resta il mercato principale per flussi turistici verso la Slovenia. Merito anche del nuovo riconoscimento “green & safe”, creato appositamente per contrassegnare fornitori di servizi e destinazioni turistiche caratterizzati da elevati standard, prassi igieniche, protocolli e raccomandazioni sostenibili – afferma Aljoša Ota, direttore dell’Ente Sloveno per il Turismo in Italia, che conferma come – solo attraverso attività basate su sicurezza, responsabilità e sostenibilità è oggi possibile rassicurare i viaggiatori che un paese sia meta turistica verde e sicura. E in questo la Slovenia è immediatamente risultata vincente».
I numeri dei primi sei mesi del 2020, inclusi i mesi di marzo, aprile, maggio e parte di giugno, in cui i flussi dal Bel Paese sono stati bloccati causa Covid-19, sono sorprendentemente positivi: gli arrivi rilevati sono stati 81.133, ben il 16,4% del totale, mentre i pernottamenti sono stati 181.745, superando il 14% di quelli complessivi.