O’Leary: Ryanair riprenderà a volare a giugno (se tutto va bene)

Con una lettera ai passeggeri Michael , boss di Ryanair, fa il punto della situazione: Iniziamo dalla frase che caratterizza la lettera: «Al momento non prevediamo di operare voli né ad aprile né a maggio”. Da oggi è anche chiuso l’aeroporto di Bruxelles-Charleroi, uno dei principali hub continentali per la compagnia low cost irlandese. Lo stop ai voli è determinato dalle misure prese dai governi per limitare la diffusione del coronavirus, si dice nella lettera. 
Alla compagnia fanno capo anche le low cost Buzz, Lauda e Air Malta, per le quali si conferma pure lo stop ai voli. Ogni passeggero che abbia subito la cancellazione del suo volo, assicura O’Leary, riceverà entro le prossime due settimane una email con la quale gli saranno proposte le differenti opzioni possibili.