Testour, tra natura ed eventi alla scoperta della città dall’anima arabo-andalusa

Per tutti coloro che amano scoprire le meraviglie del pianeta, c’è un luogo in Tunisia facile da raggiungere, ricco di fascino e di storie che s’intrecciano: Testour. Situata a solo un’ora di distanza da Tunisi, questa cittadina fu costruita sul sito di Tachilla, antica città dell’impero romano poi scomparsa nel Medioevo. Riedificata nel XVII secolo con pianta a scacchiera, la città venne costruita da una popolazione di musulmani ed ebrei in fuga dalla Spagna dopo la riconquista cristiana. I primi Andalusi si stabilirono nel quartiere situato tra la grande strada intermedia e il fiume Medjerda. Qui è dove è stata realizzata l’attuale Grande Moschea.
Testour è situata in una notevole cornice naturale, popolata da ulivi e montagne a perdita d’occhio. Il fascino dei suoi paesaggi rende la destinazione un luogo particolarmente piacevole, punto di partenza per passeggiate ma anche base per attività all’aperto. La posizione della città su un terreno in dolce pendenza, fiancheggiato da colline, è l’ideale per escursionismo e la pratica della zip-line. Avendo tempo, si può pensare a una escursione lungo il corso del fiume Medjerda fino alla diga di Sidi Salem, la più importante del Paese, con vista spettacolare sul paesaggio. Tunisini e stranieri scelgono questa città per gite domenicali ed escursioni con tour operator che organizzano visite a diversi siti storici e naturali delle città del Nord-Ovest.  L’eredità ancestrale, tramandata da una generazione all’altra, mantiene i costumi, la cucina e gli usi ancora molto radicati. Vengono organizzati annualmente festival e manifestazioni che, oltre ad avere lo scopo di conservare le tradizioni della regione, spesso millenarie, cercano di creare una dinamica turistica, culturale e soprattutto commerciale per gli abitanti della città. A Testour, gli abitanti festeggiano soprattutto il giorno dell’anno Julien (Ajmite), celebrato il 14 gennaio, il festival del melograno, ottobre e dicembre, nonché il festival dei fiori d’arancio che si terrà in aprile.