Thailandia: focus su turismo di qualità e sostenibile

Srisuda Wanapinyosak, direttrice dell’Ente nazionale per il turismo thailandese
La Thailandia alza l’asticella e racconta le strategie in atto per la promozione della destinazione. Una strategia sempre più tesa ad intercettare un pubblico più consapevole, di qualità e con una migliore capacità di spesa.“I numeri ci dicono che l’estate ha fatto registrare una lieve flessione degli arrivi – racconta Srisuda Wanapinyosak, direttrice dell’Ente Nazionale per il Turismo Thailandese, in occasione di TTG Travel Experience 2019 -, ma il dato positivo è che la revenue è in crescita e sta facendo registrare un incremento del +10% rispetto allo scorso anno“. 
Il piano di promozione attuato, a livello italiano e globale, negli ultimi anni, vede l’Ente nazionale per il Turismo Thailandese impegnato nella valorizzazione di itinerari e destinazioni turistiche alternative, oltre che più sostenibili. “Oltre a Phuket e Samui, c’è tanto altro da scoprire – spiega Wanapinyosak -, come Nakhon Si Thammarat, ad esempio, la seconda provincia più grande del sud della Thailandia, che vanta spiagge bellissime e meno conosciute, ma anche parchi nazionali, grotte e attrazioni culturali”.